La Filosofia della Progettazione

La Filosofia della progettazione è l’insieme dei principi, delle idee e delle convinzioni, sulle quali un artista, uno scienziato, uno scrittore, un imprenditore, una persona in genere o un gruppo di persone, fondano la propria concezione della vita, che sono alla base di determinate scelte.

Spesso è vissuta come un abuso di ragionamenti astratti o comunque poco utili perché non tiene conto della realtà.

 

Abbiamo pensato di pubblicare una volta al mese edifici realizzati da architetti e professionisti noti in tutto il mondo, perché contengono alcuni concetti chiave che ci accomunano e che entrano nella filosofia della progettazione dei nostri prodotti.

 

Vogliamo che il prodotto diventi vivo, un compagno per molti anni, che deve farci stare al caldo e al fresco, nel modo più salubre e confortevole.

 

Vogliamo farvi conoscere come nasce un prodotto nel contesto dei momenti storici e di bisogni diversi. Prima vengono definite la visione, che guarda al futuro, e la strategia, che sceglie gli obiettivi. Il prodotto fa il suo percorso attraverso l’organizzazione aziendale fino a quando, collaudato e imballato, viene spedito.

L’edificio fa il suo percorso attraverso il progetto architettonico, le sue forme geometriche, gli spazi comodi e facili da raggiungere. Gli ambienti interni ed esterni si congiungono in modo armonico, le persone si sentono accolte, rilassate e desiderose di ritornare. Edifici dove la bellezza è innovazione, ecologia, rispetto dell’ambiente e sostenibilità. Edifici diversi da quelli del passato, che non vengono eliminati anzi apprezzati, perché diverse sono le tecnologie, le competenze messe a servizio della creatività, la scelta di colori compatibili con le tendenze e i nuovi stili di vita.

 

È la filosofia della progettazione di prodotti innovativi, ecocompatibili, destinati a creare il miglior benessere possibile.

Cos’è per Apen Group la filosofia della progettazione? È un sogno o un progetto che diventa realtà?

Abbiamo chiesto a Nadia Villa, ingegnere progettista del nostro ufficio tecnico, come il nostro prodotto viene progettato e costruito per rispettare la tutela dell’ambiente: “Credo che la tutela dell’ambiente debba essere vissuta come una grande opportunità di questi anni. L’evoluzione della tecnologia ci permette di avere strumenti adeguati per raggiungere nuovi traguardi, e nel contempo ha accelerato la necessità di realizzare prodotti, impianti, edifici per risparmiare energia e usare fonti energetiche rinnovabili.

Così abbiamo adeguato la nostra progettazione al concetto di progettazione ecologica.

Ci teniamo informati sulle opportunità non ancora sperimentate.

Lealtà, fedeltà, coerenza con la mission e la strategia aziendale, ricerca, attività del nostro laboratorio per sperimentare l’inserimento di energie rinnovabili nei nostri prodotti, sono il motore trainante insieme all’esperienza di ormai 55 anni e alle nuove conoscenze e competenze.

 

Scegliamo i componenti e i materiali più efficienti e ecocompatibili, acciaio e plastiche, imballaggi e pallet riciclabili nel rispetto delle normative.

Cerchiamo fornitori a Km. 0 per evitare le emissioni inquinanti dovute ai lunghi trasporti.

 

Un esempio di progettazione ecologica è il nostro scambiatore di calore, il cuore dei nostri generatori di calore. E’ stato studiato per rispettare l’ambiente e garantire un risparmio energetico all’utente finale.

Lo scambiatore si compone di camera di combustione e fascio tubiero.

 

Nella camera di combustione avviene la reazione chimica –fisica della combustione e la sua forma particolare è stata studiata per una distribuzione uniforme del calore.

Il fascio tubiero brevettato, garantisce uno scambio termico elevato e elevati rendimenti grazie all’ottimizzazione delle superfici di scambio.

Lo scambiatore (camera di combustione e fascio tubiero sono in acciaio Aisi 441), oltre ad essere ecocompatibile e riciclabile, raggiunge elevati valori di efficienza energetica, è meno soggetto alla corrosione, più resistente e più adatto agli ambienti acidi generati dalla condensa.

Obiettivi chiari, molta ricerca, molti test di lunga durata e la collaborazione di un team coeso e laborioso sono i nostri fattori chiavi di successo.”