Una riflessione per iniziare il 2019

Ogni 1 gennaio l’anno rinasce. Attendiamo questa nuova pagina della nostra vita con cenoni, brindisi, spettacoli e concerti, da soli o circondati dagli amici, ma sempre con la speranza di qualche cosa di nuovo e felice per la nostra vita.
Oggi ci lasciamo alle spalle il 2018 pronti ad accogliere il 2019 che porterà novità e cambiamenti, alcuni già conosciuti, altri pieni di speranza per le nostre attese.

Ho trovato una leggenda indiana che ci parla del cambiamento, del rinnovamento, dello spirito di adattamento per vivere la quotidianità in modo sereno e costruttivo.

“Si racconta che l’ aquila viva fino a 70 anni, ma per raggiungere questa età,
a 40 anni, i suoi artigli diventati lunghi e flessibili, non riescono più ad afferrare la preda; le sue ali sono appesantite dalle piume ingrossate e diventa sempre più difficile volare. Allora decide di volare verso la montagna e fa il suo nido in alto sulla roccia dove sbatterà il becco fino a staccarlo. Ma ricrescerà un nuovo becco, con il quale strapperà gli artigli. Quando gli artigli ricresceranno staccherà le penne. Con le nuove penne, l’aquila si alzerà in volo e ricomincerà a vivere per altri 30 anni, dopo un percorso di rinascita della durata di 150 giorni.”

Questa leggenda mi ha suggerito qualche spunto di meditazione: per affrontare e costruire i cambiamenti nella nostra vita, soprattutto quelli più impegnativi ma capaci di realizzare i nostri sogni, è necessario trarre coraggio e speranza proprio dalla positività che essi ci porteranno. Vi auguro quindi tutta la forza, l’energia e il coraggio per realizzare il meglio dei vostri sogni.

Mariagiovanna Rigamonti, Presidente Apen Group